Spedizione gratis sopra i 99.90€!

Lista dei desideri (0)

Le micosi intime

Le micosi intime rappresentano un vero e proprio disturbo per chi ne viene colpito, e in questo senso le donne sono le più interessate. Detta anche micosi vaginale, questa problematica affezione viene causata da funghi e microrganismi che entrano a contatto con le mucose, provocando reazioni più o meno tolleranti, ma comunque da curare.

I funghi trovano nelle mucose vaginali un ambiente particolarmente adatto, caratterizzato dalla presenza del ph acido, e dall’umidità sempre più o meno costante. Quasi tutte le donne dunque si ritrovano a provare prima o poi i sintomi dovuti alla micosi vaginale, anche se in forma lieve o invece più aggressiva.

Tali sintomi sono facilmente riconoscibili, anche grazie ad una sempre maggiore informazione collettiva che ne facilita il riconoscimento. Perdite, rossori, secrezioni vaginali maleodoranti, dolori e bruciori fanno pensare spesso alla formazione di micosi. Bisogna intervenire anche se i sintomi sono lievi, perché il problema può espandersi e degenerare, compromettendo problemi ancora più gravi. La Candida Albicans è uno dei funghi più rinomati e che più spesso si presenta sulle donne.

Può non esserci una causa scatenante del disturbo, tuttavia l’infezione si presenta più facilmente in casi di abbassamento delle difese immunitarie, di alterazione della flora batterica, in seguito all’assunzione di antibiotici o per via di una scorretta o trascurata igiene intima. È importante dunque prevenire l’insorgere delle micosi apportando i giusti accorgimenti nella vita quotidiana. Da non sottovalutare è l’attenzione durante i rapporti sessuali; in particolare quelli non protetti favoriscono contagi da entrambe le parti.

Il ginecologo suggerirà il tipo di trattamento adeguato, che consiste spesso nell’assunzione di farmaci ad uso topico o orale di antimicotici. Esistono molte creme vaginali, ovuli e lavande appositamente studiati per combattere le infezioni intime. Inoltre un ruolo importante è ricoperto dai fermenti lattici, che aiutano a ripristinare la flora batterica evitando al contempo la riformazione del problema.

È bene ricordare di usare biancheria intima bianca e di cotone, che non aderisca in modo eccessivo alla pelle. Mantenere una buona igiene intima è fondamentale, preferendo i prodotti più responsabili. Infine, l’alimentazione dev’essere ricca di fibre e povera di carboidrati, e molto indicati sono yogurt e fermenti lattici.