Spedizione gratis sopra i 99.90€!

Lista dei desideri (0)

L'irritazione da pannolino

La pelle dei piccoli è molto delicata e per questo più soggetta a irritazioni e arrossamenti. L’utilizzo continuo del pannolino può provocare infatti fastidio nell’area del sederino e dei genitali, ma è comunque un fenomeno normale e molto comune.

I pannolini di oggi sono abbastanza traspiranti e realizzati con materiali sempre più morbidi e non invasivi, ma nonostante ciò lo sfregamento con la pelle è inevitabile. Esistono pannolini ecologici che evitano l’uso di plastica e gel assorbenti e sono molto indicati per prevenire l’irritazione, così come anche quelli lavabili.

Per ricorrere ai ripari da questo piccolo fastidio è sufficiente apportare una serie di semplici pratiche quotidiane che doneranno sollievo alla cute del bimbo. La prima cosa da fare è prendersi molta cura dell’igiene del bambino, sempre in maniera gentile e attenta. Al momento del bagnetto e quando viene effettuato il cambio del pannolino, lasciare per un po’ il sederino del bambino all’aria aperta, in modo che la zona respiri. Consigliate le salviettine ma senza abusarne, meglio infatti sarebbe l’acqua tiepida.

È importante cambiare spesso il pannolino, anche se a volte può sembrare pulito. Per far sì che sia sempre asciutto, sarebbe giusto cambiarlo all’incirca ogni tre ore.

Gli oli vegetali sono molto consigliati per trattare la pelle dei piccoli, e ne esistono di molti tipi studiati apposta per loro. Puri o combinati tra loro, gli oli alla mandorla, oliva, riso, girasole, camomilla, calendula o malva sono indicati per le loro proprietà emollienti e sfiammanti, e renderanno più morbida la superficie arrossata.

È chiaro che in caso le irritazioni da pannolino dovessero sfociare in qualcosa di più preoccupante, come sanguinamento, micosi o altro, bisogna rivolgersi tempestivamente al pediatra e farsi consigliare il rimedio più efficace per porre fine al fenomeno.