Spedizione gratis sopra i 99.90€!

Lista dei desideri (0)

L'irritazione

Screpolature, zone secche, aree desquamate e sensazione di pelle che tira: quando la pelle è fragile, l'irritazione può diventare costante. Queste possono quindi sfociare in complessi estetici e in una sensazione di disagio. L’ irritazione è un’infiammazione blanda (ad es. irritazione cutanea) e superficiale. Circa il 20% della popolazione soffre di pelle soggetta a irritazione, che si manifesta con screpolature che interessano di solito le parti del corpo esposte al freddo, come mani e labbra, o le zone soggette a sfregamento; aree secche che si presentano sotto forma di zone ruvide e secche sulle guance, intorno alla bocca e sulle braccia, soprattutto nei bambini.

È possibile alleviare la secchezza e favorire un decorso più rapido del processo riparativo seguendo qualche accorgimento quotidiano: innanzitutto detergere le zone irritate o fragilizzate con acqua termale, se necessario utilizzare una garza protettiva, e 2 o 3 volte al giorno applicare un trattamento formulato per proteggere la pelle. Curare l’igiene della pelle tenendola sempre asciutta e pulita, soprattutto dopo l'attività fisica; biancheria e costumi lavati con estrema cura e un'attenzione particolare alle situazioni stressanti, aiuteranno a tenere lontano le irritazioni. La pelle si irrita solitamente quando viene sottoposta all'attrito con altre parti del corpo, indumenti o altri materiali. Se non viene trattata, la pelle inizia a infiammarsi e anche a infettarsi. Le persone facilmente suscettibili alle irritazioni sono gli sportivi, perché in genere indossano abbigliamento che strofina contro la pelle per prolungati periodi, e le persone in sovrappeso, dato che nel loro caso la pelle strofina spesso contro sé stessa.

Esistono svariati rimedi, semplici e naturali, per alleviare l'irritazione:

- Idratare le zone sensibili;

- Applicare un lubrificante sulla pelle pulita e asciutta;

- Utilizzare l'aloe vera. Si tratta di un rimedio casalingo assai noto contro le scottature solari, ma che fornisce anche un sollievo naturale contro le irritazioni grazie alle sue innumerevoli proprietà terapeutiche;

- Fare un bagno con la farina d'avena;

- Mettere olio d'oliva sulle aree irritate. Olio di vitamina E, camomilla, olio di calendula, mandorle, achillea millefoglie o lavanda, impasto di curcuma, aglio, melissa, citronella, pomata di centocchio comune rappresentano ulteriori rimedi nella lotta alle labbra secche.

Ricordarsi infine di indossare abiti comodi e in tessuto di cotone.

Le cause del bruciore possono essere diverse ma, nella maggior parte dei casi, questo tipo di seccatura lascia presagire un’infezione, soprattutto quando il prurito persiste per più di tre o quattro giorni. Ecco perché, in questi casi è più sicuro farsi visitare da un medico.