Spedizione gratis sopra i 99.90€!

Lista dei desideri (0)

Il diabete

L'iperglicemia può essere causata da un’insufficiente produzione di insulina (ossia l'ormone che regola il livello di glucosio nel sangue) o da una sua inadeguata azione. Il diabete di tipo 1 è caratterizzato dall’assenza totale di secrezione insulinica, mentre il diabete di tipo 2 è determinato da una ridotta sensibilità dell’organismo all’insulina, normalmente prodotta da parte dei tessuti bersaglio (fegato, muscolo e tessuto adiposo), e/o da una ridotta secrezione di insulina da parte del pancreas (dalle cellule chiamate beta-cellule). Può progressivamente peggiorare nel tempo e si instaura sulla base di una condizione preesistente di insulino-resistenza.

Si riconoscono tra le cause della malattia un’interazione tra fattori genetici (familiarità) e fattori ambientali (vita sedentaria abitudini alimentari e altro). Talvolta i sintomi compaiono quando la malattia è già presente da anni. La sintomatologia classica, nei casi acuti, è caratterizzata da stanchezza, aumento della sete (polidipsia), aumento della diuresi (poliuria), perdita di peso non ricercata, a volte addirittura concomitante all’aumento dell’appetito, malessere, dolori addominali, sino ad arrivare, nei casi più gravi, a confusione mentale e perdita di coscienza. Le maggiori complicanze derivate dal diabete, possono arrecare al paziente diversi danni, che si dividono in:

-Neurologici, macrovascolari e microvascolari (danno dei vasi sanguigni);

-Renali, Oculari, Cardio-cerebrovascolari.

Per diagnosticare il diabete è necessario effettuare un esame del sangue.

La soluzione prevede una terapia insulinica, inevitabile per curare il diabete di tipo 1, che consiste in iniezioni sottocutanee.

Il diabete di tipo 2 prevede differenti trattamenti rispetto alla terapia insulinica. Attualmente non esiste un farmaco valido per tutti i pazienti affetti da diabete tipo 2, motivo per cui è necessario, per ogni singolo paziente, costruire una terapia individuale in relazione alla diversa situazione clinica e alle differenti caratteristiche personali.

Ci sono alcuni rimedi naturali, oltre ai farmaci, a una dieta appropriata e all'esercizio fisico, che possono aiutare a controllare la glicemia e prevenire le complicanze del diabete, ecco i più diffusi: assunzione di vitamina H, cromo, vitamine B6, B12, C, vitamina E, magnesio, ginkgo, aglio, foglie di basilico, semi di fieno greco, ginseng e biancospino.

Anche effettuare una dieta personalizzata e fare esercizio fisico sono pratiche indicate per chi è affetto dal diabete.

Una visita dal medico specialistica è tuttavia altamente consigliata per individuare la diagnosi completa e mirata per il paziente.